Spinetoli da visitare

Spinetoli, con il suo. pregevole centro storico risalente al secolo XIII, è posto sopra uno ridente collina. vicino alla Costa Adriatica.
SpinetoliVuole la leggenda che il sito fosse edificato nell'anno 484 nel colle chiamato "Spineola" per la profusione di rose - spine che alloro vi esistevano .
Antiche tradizioni indicano che la località ebbe in epoca Romana un tempio dedicato alla "Dea Tellure" con collegio sacerdotale.
Da Visitare:

Musei:
Museo della Scultura in cui sono conservate sculture contemporanee acquisite mediante lo svolgimento annuale di un Concorso Nazionale di Scultura al quale partecipano numerosi artisti provenienti da tutta Italia;
 
 

Chiese e bellezze architettoniche:
Centro storico, risalente al secolo XIII, di pianta esagonale, è cinto tutto intorno da robuste mura a scarpata, tra i cui crepacci crescono a ciuffi i cespi del cappero. Santuario della Madonna delle Grazie(costruitaSpinetoli nel 1759), con i suoi preziosi ori" rappresentati dagli ex -voto;
Chiesa di 5. Maria Assunta (il primo nucleo risale al 1370) è di ordine Toscano con architettura semplice a volta finta e ad una navata; Eremo di San Rocco (costruzione fine 1700) ricca di affreschi, bassorilievi in gesso ed arazzi;
Torre Civica, situata a fianco dell'ex Palazzo Municipale (datazione 1500) situata in Piazza Roma nel Centro storico;
Da segnalare la presenza nel territorio di Spinetoli di alcune pregevoli ville patrizie con giardini e/o parchi annessi, molto interessanti per architettura e le opere d'arte in esse presenti. La costruzione di tali strutture, mirabilmente inserite nel paesaggio collinare di Spinetoli , in maggior parte risale nel periodo che va dal 1600 al 1800;

Punti panoramici:
Piazzetta Belvedere nel Centro storico (balcone dalla Vallata del Tronto);

Aree naturalistiche:
Il C.E.A. Oasi la Valle, (Centro di educazione Ambientale - Laboratorio territoriale) è stato debitamente autorizzato dalla Regione Marche nel 1996.
L'area, la cui caratteristica principale è di essere una "zona umida", si estende per circa 25 ettari in zona pianegSpinetoligiante nei pressi del Fiume Tronto in Via Piave 62. L'habitat comprende alcuni stagni nei quali sono presenti pesci come carpe e tinche e roditori acquatici come le "nutrie".
Si possono osservare inoltre alcuni esemplari di oche - cigno, germani reali oltre che a varie specie di uccelli tra cui l'airone cinerino, la garzetta, la nitticora, il cuculo, la cannaiola, il tarabuso, il piro -piro, lo gallinella d'acqua, il pendolino.
Nei dintorni della sede rappresentata da una vecchia casa colonica restaurata, si possono ammirare esemplari di daini, struzzi, asinelli, cavalli e pony, pecore, capre, coniali,pavoni, fagiani, galli e galline, colombi, quaglie e persino una vitella di razza marchigiana.
La vegetazione dell'Oasi, di tipo "riparbie" comprende, nella zcna degli stagni, vari tipi di pioppi, salici e canne, mentre invece nei pressi della sede dell'Oasi e lungo la pista ciclabile lunga circa 4 km che si snoda all'interno dell'area stessa, si possono ammirare querce e robinie- pseudo acacia.
Vicino alla pista ciclabile si trova un percorso ginnico all'aperto con numerosi attrezzi in legno per mantenersi in forma.
L'Oasi la Valle, oltre ad essere un punto di riferimento per le associazioni ambientaliste della Vallata è anche un punto di aggregazione sociale per la presenza di n. 80 orti che il Comune di Spinetoli ha assegnato in comodato gratuito ad altrettanti anziani pensionati per la coltivazione ad recano in visita , la struttura della sede è dotata dì biblioteca, videoteca, computer d un'ampia sala per lo svolgimento di seminari, tavole rotonde, convegni, mostre, sulle tematiche della tutela ambientale.
 Dall'anno 2002, la struttura è dotata di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica.

Siti Archeologici:
Nel mese di Luglio del 2006, è stata scoperta presso S. Pio x una Necropoli di epoca Romana con la presenza di circa 60 tombe. Vicino al luogo del ritrovamento, in passato, vi erano sorgenti di acque sulfuree e non sono mancati rinvenimenti sporadici dì attrezzi e pietre antiche. Si ipotizza anche che nei dintorni della necropoli, possano essere presenti i resti dí un antico insediamento abitato.
Le tombe sono orientate nella direzione est - ovest.
Gli scheletri hanno la testa rivolta ad est simbolo della nascita e i piedi rivolti ad ovest che rappresenta il tramonto.
La necropoli ha file parallele secondo l'andamento del sole, si tratta di tombe con copertura a cappuccino ed altre con tegoloni piatti. Si tratta di una necropoli "povera" ma vasta.
I corredi funebri sono caratterizzati da lucerne con bolli, olle, ceramiche, monete in bronzo incise. Le tombe potrebbero risalire all'età imperiale.

Comune di Spinetoli

Piazza Leopardi, 31 - 63078 Spinetoli (AP) - Tel.0736/890298 - Partita Iva: 00362890444 - PEC: protocollo@pec.comune.spinetoli.ap.it - Cookie Policy

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.03 secondi
Powered by Simplit CMS